mercoledì 1 maggio 2013

Temporeggiamo

Mi mancano 3 esami per concludere i miei studi in giurisprudenza. Mi ero ripromessa di chiedere la tesi dopo la sessione invernale, qualora i due esami che mi ero imposta di fare fossero andati a buon fine. Ma poi non l'ho fatto.. Ho superato gli esami, anche con ottimi voti, però poi ho deciso di non chiedere ancora la tesi. All'inizio ho temporeggiato, mi sono lasciata assorbire dal lavoro e ho preferito rivolgere i miei pensieri verso qualcosa di più leggero durante i momenti liberi. In seguito ho realizzato davvero perché non mi fossi ancora decisa a chiedere la tesi: voglio attendere l'esito di tutti i controlli semestrali che farò a maggio. Se mi diranno che è tutto a posto, andrò di corsa dalla prof. di diritto amministrativo e tenterò di farmi assegnare la tesi.
Non si tratta di scaramanzia. Non si tratta nemmeno di paura. E' semplice questione di pratica e di logica. Quelli di maggio saranno i primi controlli lontani dalle terapie, potrebbero regalarmi anche brutte sorprese. Mi parrebbe più corretto rivolgermi alla prof. solo a eventuale pericolo scongiurato. Andare dalle lei ora e poi magari dover subìre l'ennesimo stop... non lo troverei corretto, né per lei né per me. Non potrei impegnarmi seriamente e a fondo con la mente non completamente serena.
E poi sì, magari c'è anche un po' di timore da parte mia, il timore di veder ripetersi una storia che ho già avuto modo di conoscere.

4 commenti:

  1. Ho letto la tua storia, ti auguro ogni bene ma non credo che ne avrai bisogno. Sono accanto al mio compagno che sta vivendo una situazione simile e di riflesso ne soffro anche io, leggere della forza e della capacità di lottare di persone come tè ci aiuta molto. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di esservi di aiuto in qualche modo. So cosa questo significa per chi si ritrova a dover affrontare situazioni simili. Vi abbraccio

      Elimina
  2. Andrà bene, andrà bene.
    Raffaella

    RispondiElimina