giovedì 23 maggio 2013

Ancora sulla questione Jolie e la mastectomia preventiva

Negli ultimi giorni ho sentito delle cose assurde sulla faccenda di Angelina Jolie. Ho sentito persone dire che l'ha fatto per pubblicità, per soldi.. Altri dicono che ha preso una decisione avventata e molto molto discutibile. Altri ancora criticano la scelta perché "in base a questo suo modo di pensare, dovrebbe finire con il togliersi tutti gli organi"...
Insomma, se la Jolie voleva far parlare della questione, indubbiamente ha centrato l'obbiettivo! Ed è questo il punto che a molti sfugge: se una star del suo calibro fa una dichiarazione del genere è perché se ne parli. Più persone ne vengono a conoscenza e meglio è. Non è che se la Jolie fa una mastectomia bilaterale preventiva tutte le altre donne devono correre a farsi operare. Ma è giusto che le altre donne sappiano che oggi esiste questa possibilità.
E una mastectomia bilaterale preventiva è una scelta personale, su cui nessuno può metter bocca. Non so se al suo posto e nelle sue condizioni io l'avrei fatta, ma non per questo la condanno o la giudico. So solo che quando la proposero a me (in un contesto ovviamente diverso dal suo), io l'accettai al volo, senza pensarci troppo su e senza pensare alle conseguenze psicologiche: lottavo da circa un anno e non vedevo la fine del tunnel, se la mastectomia poteva essere una soluzione, io l'afferravo al volo.

QUI IL POST CON TUTTE LE INFO SULLA MASTECTOMIA  



4 commenti:

  1. Penso che x nessuna donna sia facile prendere una decisioni così. Non credo che sia stata avventata o l'abbia presa con leggerezza. Il fatto che lei l'abbia detto ha fatto molto parlare e discutere e questo non è un male...

    RispondiElimina
  2. È facili re parlare se non si è dentro alle situazioni. Ha sei figli e anche se è la jolie credo che una madre una scelta dolorosa spaventi meno che morire senza vedere crescere i propri figli . Discutibile o no e pur sempre la sua scelta e come tale va rispettata.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io penso che in casi come questo qui, in cui sono in gioco etiche personali e visioni di vita diverse, ognuno debba prendere le decisioni che ritiene più opportune, senza metter bocca su quelle altrui.

      Elimina