domenica 24 febbraio 2013

Viaggio di piacere a Milano

22/02/2013

Oggi giornata storica per me!! Dopo non so più quanto tempo, ho fatto un viaggio a Milano non giustificato da visite mediche! Sono tornata in città per quello che si suol definire un classico viaggio di piacere. Era ora!!
La mia liaison con Milano ebbe un inizio positivo: mi ci recavo per amore. Successivamente questo legame è diventato fonte di speranza, ansia, dolore... tutti stati ricondubili alla malattia e al ricordo di chi non era più accanto a me. Oggi, finalmente, ho riassaporato la gioia di salire a Milano per puro piacere, per stare con qualcuno che mi fa sentire bene. Per divertirmi e basta insomma.
Quando sono arrivata in Stazione Centrale, dal cielo cadeva un fitto nevischio; ma è bastato il tempo di raggiungere l'albergo perché il cielo si illuminasse di un sole splendente. Anche questa volta la mia amata città ha mantenuto la promessa e ha rinnovato il miracolo cui mi fa assistere sempre quando arrivo qui: il sole mi dà il benvenuto.
Sono 3 anni che tutto mi porta a Milano. Il sole che ogni volta mi accoglie al mio arrivo, mi conferma che il mio posto è lì.

Nota di colore n.1: stamattina a Roma Termini, mentre attendevo il treno, sono stata avvicinata da una suora alquanto razzista! Doveva salire anche lei a Milano (ha detto che ci abita da anni) per andare a votare. Ha cominciato a farmi un bel po' di domande (sul perché andassi a Milano ecc...) e mentre si parlava del più e del meno sentenzia: "Al Sud sono imbroglioni, fregano il prossimo e lo fanno in maniera teatrale. Meglio al Nord, altra mentalità, altro modo di fare..".

Nota di colore n. 2: mentre ero in viaggio sul frecciarossa Roma-Milano, una coppia seduta accanto a me mi ha chiesto se potevo controllare il bagaglio mentre si recava nel vagone ristorante. Quando la coppia è ritornata, sono stata omaggiata con un caffé, compenso del "disturbo" che mi era stato arrecato. La coppia era di Napoli. Hai capito suora?!?!?

4 commenti:

  1. Spesso suore, preti etc sono tremendi :) Non c'entra l'essere del nord o del sud, straniero od italiano, conta il cuore di una persona, se si è buoni dentro o meno ;) Goditi la tua Milano, Barbara! Baci, S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfettamente d'accordo con te. Baci ;-)

      Elimina
  2. Ecco suora hai capito?? Gli imbroglioni esistono ovunque, sia al Sud che al Nord, non è il luogo che fa il ladro!!!
    Sono luoghi comuni, difficili da abbattere!!
    Io abito a 60 km da Milano e ogni estate ci facciamo un giro, c'è sempre qualche angolino bello da vedere...

    RispondiElimina