domenica 27 gennaio 2013

Diario di un esame universitario

24/01/2013

In questo giorno sono tornata all'università e ho sostenuto l'esame di diritto processuale penale, i miei genitori hanno festeggiato 31 anni di matrimonio, è partita la collaborazione con un amico.
Ma soprattutto... Ho sostenuto e superato il mio primo esame universitario dopo 1 anno e mezzo di assenza e dopo un tentativo (quello nella sessione d'esame di settembre 2012, QUI il racconto) andato a vuoto!!

La giornata è iniziata con oscuri presagi e sinistri messaggi occulti, non troppo occulti a dire il vero... Esco dalla metro, alla fermata di San Paolo, mi incammino verso la facoltà di giurisprudenza di Roma Tre... A pochi metri dall'edificio della facoltà svetta un enorme cartellone pubblicitario che reclamizza un'impresa di pompe funebri... Penso: "Cos'è? Un modo per ricordarmi che stamattina vorrei morire piuttosto che sostenere l'esame?!? Un modo per materializzare il mio stato d'animo di mortale terrore?!? Oppure, ipotizzando il peggio e facendo della macabra ironia... E' un modo per dirmi "Credi di essermi sfuggita? Ti stai solo illudendo mia cara, e presto sarai mia"?...  Ma poi, da quando le imprese di pompe funebri hanno bisogno di pubblicità?!?
Insomma... Entro in aula con questi pensieri semi-seri che frullano in testa. Arrivo con un'ora e mezza di anticipo rispetto all'inizio dell'esame. Sarò tra i primi ad essere chiamati e mi occorre un po' di tempo per rinfrescare la mia memoria. Come avevo già scritto in precedenza (QUI il post), è piuttosto difettosa negli ultimi tempi, tendo a dimenticare con facilità, studiare non è il massimo in queste condizioni. Temo che al momento opportuno, ossia durante l'interrogazione, la mia memoria possa giocarmi un brutto scherzo. Per questo ho deciso di arrivare con largo anticipo: devo cercare di ripassare il più possibile.
Man mano che si avvicina l'ora X, le 10:30, annoto su un foglio di carta le seguenti frasi, in ordine cronologico:
- me la sto facendo sotto, ma quando finisce questa giornata?
- manca un'ora c***o e io sto morendo di paura!!
- muoio!!
- c'è un signore di circa 70 anni che deve sostenere l'esame, alleluia non sono la più vecchia qui dentro!
- manca mezz'ora, ho sonno ma sono pure terrorizzata!
- sento che mi bocceranno
- mancano 15 minuti, arriva la prima assistente
- 10:30 Ci siamo!!!! Aiuto!!!

Avrei dovuto essere tra i primi a sostenere l'interrogazione... Nel canale M-Z è stata estratta la lettera V per questa sessione. E invece l'assistente che fa? Inizia a chiamare dalla M e improvvisamente da prima o quasi prima divento ultima o quasi ultima!! L'aula è strapiena di studenti da esaminare, ne uscirò in serata!! Per fortuna avevo portato con me il certificato d'invalidità civile... Cavolo, a parte l'esenzione dalla tassa di soggiorno negli alberghi, non mi è mai servito quasi a nulla... Penso che sia arrivato il momento di far valere i miei diritti, vado dal prof, gli spiego la situazione, gli mostro il certificato e...
Magia! Sono di nuovo prima e vado a sostenere l'esame!
L'assistente mi fa domande molto tecniche, ho la fortuna di sentirmi chiedere temi e argomenti che conosco benissimo. Sono calma durante l'interrogazione, dico tutto senza tralasciare nulla... L'esame con l'assistente termina, sul foglietto da passare al professore scrive: 27!!!
Non ci posso credere! Sto quasi per piangere dalla felicità!! 27 a procedura penale?!?!? Cavolo, credevo addirittura di non superarlo!! E invece lo supero (il prof mi fa un'ulteriore domanda ma conferma il voto) e vado a -4 esami dalla laurea!!! Esco dall'aula con la voglia di stappare una bottiglia di Magnum, di strapparmi i vestiti dalla gioia, di urlare dalla felicità... No, non ci credo e non riesco a crederci ancora!!
Ho superato l'esame che avrei dovuto sostenere quel maledetto 21 luglio 2011, ho ricucito lo strappo, ho ripreso il filo del discorso, sono andata avanti, ho recuperato la grinta e la fiducia in me stessa di cui tanto sentivo il bisogno!
E miei cari... Quante belle novità si affacciano nella mia vita!! Ve ne parlerò man mano che si concretizzeranno!!

18 commenti:

  1. Grande, Barbara!!! Sono strafelice per te! ;) un bacione, S.

    RispondiElimina
  2. Ciao Barbara,ogni situazione avversa nella vita può farci capire quello che Noi siamo realmente.Sei una Donna tenace e dotata di grande capacità comunicativa,ed aggiungerei la più importante l'intelligenza comportamentale.
    Avere oggi la delicata sensibilità di saper trasmettere emozioni proprie senza infastidire é una qualità straordinaria.
    Ti faccio i miei complimenti e scusami se cito una frase che non mi appartiene:
    Le battagli non si perdono mai,si vincono sempre.
    Un grosso abbraccio
    Antonio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le tue parole Antonio, sono d'accordo con te su tutto ciò che scrivi ^^ un abbraccio

      Elimina
  3. Grazie a Te per le Tue,continuerò a seguirti,altrimenti che Twitter sarebbe?!

    RispondiElimina
  4. Sei una donna forte.....!!! Ti ammiro.....Sono stracontenta per il tuo 27!!! Daiiiii sei un mito. Non avevo dubbi! Baci (memolexox )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' andata bene, in tutti i sensi ;-) grazie

      Elimina
  5. Sono molto felice per te! La tua storia mi ricorda tanto la mia! Ti scriverò in privato prossimamente..Festeggia l'esame!! Un abbraccio, L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto la tua mail ;-) ricambio l'abbraccio

      Elimina
  6. Brava, bravissima, strabrava...son felice per te, ti ho pensato tanto!!!

    RispondiElimina
  7. Sono felice, sono davvero felice per te: ti sei ripresa tra le mani la tua vita e adesso le redini le tieni soltanto tu
    Ti auguro tante cose belle
    Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-))) grazie cara Elisabetta! Ora amo la mia vita molto più di quanto la amassi prima, è una sensazione bellissima ^^ un abbraccio

      Elimina
  8. Bravaaaaaaaaaaaaaaaa !! (PS. ti sto seguendo anche su instagram :))) )

    http://meandmrsk.wordpress.com/

    RispondiElimina
  9. Barbara, bravissima!!! E poi con il "chemo brain" ci vuole coraggio, ti ricordi, ne avevamo parlato in un altro tuo post. Mi dà coraggio e speranza questa tua testimonianza, perchè mi sono appena iscritta a un master universitario, a 53 anni (!!!) riprendo a studiare. Il filo del discorso l'ho lasciato da tempo, ma voglio farcela, come te. Sono solo terrorizzata che il mio cervello mi molli il giorno degli esami (6 esami tutti insieme, il 19 luglio prossimo, reggerò??). Ah, a proposito dell'invalidità, mi hanno chiamata dall'università, per me il master sarà gratis... ohhh, finalmente il pezzo di carta serve a qualcosa. E dopo che ho letto della tua esperienza, la farò valere anche il 19 di luglio con 42 gradi all'ombra per non aspettare di svenire davanti alla commissione ;-) Grazie Barbara per le tue testimonianze! Roxi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felicissima di averti regalato motivazione e ottimismo ^^ e ti faccio un grosso in bocca al lupo per il tuo master. Sogno di farne uno anch'io, in diritto amministrativo.
      Grazie a te per avermi scritto, un bacione!!

      Elimina