giovedì 13 dicembre 2012

Farsi le medicazioni

Ormai sono abituata a farmi le medicazioni da sola. Se non si è facilmente impressionabili, è un gioco da ragazzi. Ieri ho tolto la fasciatura e stamattina ho mandato il report dei drenaggi alla dottoressa e lei mi ha detto che i cerotti avrei dovuto toglierli tutti quanti, anche quelli sulle cicatrici dell'intervento e sui drenaggi, disinfettarli e cambiarli. E così poco fa ho concluso il lavoro. Con la solita pazienza, mi son messa lì a tirar via gli ultimi quattro cerotti rimasti, a disinfettare le ferite e a coprirle nuovamente. Per fortuna io non mi ritrovo nel gruppo dei "facilmente impressionabili" però ammetto che vedere dei tubicini conficcati nel proprio corpo non è il massimo dello spettacolo.
Ciò che mi ha fatto ancora male è stato vedere, per l'ennesima volta, che il mio corpo è stato martoriato. Lo so che a breve la situazione migliorerà, ma ho provato pietà per lui e per tutte le traversie che sta sopportando. L'immagine riflessa allo specchio mi ha intristito, troppe volte si è ripetuta la scena negli ultimi tempi. Non voglio abituarmi ad essa.

Nessun commento:

Posta un commento