mercoledì 5 dicembre 2012

Che mi serva di lezione

Ieri altra seduta di psicoterapia.  E anche per questa volta mi ero ripromessa che sarebbe stata l'ultima. Inutile aggiungere che la dottoressa mi ha fissato un ulteriore appuntamento e che ci rivedremo l'8 gennaio, il giorno del mio compleanno. Ogni volta che mi pone la fatidica domanda: "Quando ci rivediamo?" e poi mi comunica la data, io non riesco a dirle: "Guardi, per il momento vorrei interrompere qui, non avverto più la necessità di queste nostre cordiali chiacchierate". Una frase così breve, che puntualmente mi preparo a pronunciare... Ma che poi cade nel dimenticatoio oppure mi è impossibile far uscire dalla bocca con la voce. E prendo nota del giorno e dell'ora del prossimo appuntamento senza batter ciglio, senza eccepire la mia volontà di non proseguire.
Ieri abbiamo parlato tantissimo del Dolore e della Sofferenza vissuti al massimo stadio, quello che ti permette e ti costringe a cambiare, a mutare visione della vita e a migliorare te stesso, dell'Amore e delle esperienze amorose profonde che lasciano il vuoto una volta concluse... Ne abbiamo parlato perché io ho introdotto l'argomento, rivelando le mie recentissime letture, il "De Profundis" di Oscar Wilde in primis. Le ho esternato soprattutto il mio timore di "ricaderci", com'è successo a Wilde una volta uscito di prigione, che ha praticamente sconfessato buona parte delle riflessioni fatte teoricamente nella sua lunga lettera a Lord Alfred Douglas. Io non voglio assolutamente fare il suo errore, non voglio ripartire da capo e rivivere il dolore estremo che mi ha causato il rapporto con A., non voglio assolutamente tornare a soffrire per qualcuno che non merita o ha fatto di tutto per non meritare ciò che io donavo.
Ogni qual volta mi parrà di essere prossima alla ricaduta, io prenderò il De Profundis, lo rileggerò e lo userò come monito e severo avvertimento nei miei confronti. Perché mi rimembri ciò che sono stata e ciò che non voglio tornare ad essere. Mai più.

2 commenti:

  1. Non puoi rivederci!!! Non meriti tanto dolore!!!!! Capito? Se ti viene un solo dubbio chiama 34750(il resto te lo do in privato (memolexox)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah!!! Una specie di telefono per chiedere aiuto ^^ grazie cara!

      Elimina