mercoledì 31 ottobre 2012

Il romanista e la juventina

Domenica 22 aprile 2012. Sono già ricoverata all'IEO per l'intervento del giorno successivo. Quella sera stessa si sarebbe gioocato anche il posticipo di Serie A tra Juventus e Roma e io ovviamente mi ero attrezzata per seguire l'incontro sul pc. Nel pomeriggio passa a trovarmi in stanza il mio chirurgo plastico, il dottor B. Mi visita e mi spiega nuovamente tutti i dettagli dell'operazione chirurgica. Prima di andarsene si raccomanda: "Tranquilla eh!". E io, che ormai sono una veterana degli interventi e non ho mai avuto paura, rispondo: "Sì, sì. Tranquillissima! Stasera mi godo la partita e domani mattina sono pronta!". Appena capisce che seguo il calcio, i suoi occhi si illuminano e mi chiede: "Romanista??" (sa che sono originaria della provincia di Roma), perché lui è tifoso giallorosso. Quando gli faccio sapere che invece sono juventina e che in serata saremo "nemici", fa un verso di disapprovazione e io ridendo ribatto: "Mi sa che non avrei dovuto rivelare questo dettaglio alla vigilia dell'operazione!!". Si scherza :-))
Quella sera la Juventus umilia la Roma e porta a casa la vittoria segnando ben 4 gol... E io ho rischiato seriamente di essere sbattuta fuori dal reparto perché i miei urli di gioia non sempre erano facili da tenere a bada!
La mattina, non appena giungo in sala operatoria, il dottor B. mi vede e io scoppio a ridere.
Ed è ridendo che sono entrata in quel posto, senza pensare a niente, rallegrata nell'animo da una splendida vittoria calcistica..

2 commenti:

  1. anche io ero all'IEO mercoledì 31 per una consulenza per K al colon. Il tuo coraggio insegna.Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grande in bocca al lupo ;-)
      ti abbraccio

      Elimina