giovedì 13 settembre 2012

I miei capelli selvaggi

Guardo i miei capelli crescere. Mi ricordano i bambini, piccoli esseri cui impartire l'educazione e illustrare come si sta al mondo. Bambini che corrono selvaggi e sregolati, creature che guardano alla vita e all'esistenza dando ad esse forme che noi adulti non ricordiamo più.
Osservo i miei capelli che una volta erano mossi e ora sembrano lisci, li accarezzo e li afferro tra le dita, con affetto. Li tratto allo stesso modo con cui un genitore sgrida i figli serbando in cuor proprio il senso di colpa.
Crescono selvaggi i miei capelli...
Ma che si godano la loro libertà, il caos! Che siano insofferenti alle buone maniere, che vadano pure dove desiderano.. Il tempo della gioventù è prezioso.
A breve si daranno un contegno e l'ordine avrà la forma della disciplina.

2 commenti:

  1. Allora siamo in due, i miei sono dei veri ribelli, ma li adoro, spettinatissimi, e ci passo dentro le mani di continuo, e pensare che l'anno scorso, di questi giorni già erano caduti tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, lo faccio anch'io ^^ Adesso aspetto che si allunghino ancora un po'e poi vado dal parrucchiere per iniziare a dar loro una forma

      Elimina