mercoledì 29 agosto 2012

Recisione

Per tre notti di seguito t'ho sognato
e t'ho inseguito.
Che sogni inutili son stati.
Che senso ha un sogno simile alla realtà?

A cosa serve un sogno-ramo,
naturale prolungamento del tronco-realtà?
Reciderò questi rami
e lascerò che il fiume li porti a valle.

Senza più legami col tronco,
senza più il nutrimento di radici avvelenate.
Liberi e inutili.
Come i miei sogni
come la mia realtà.

Barbara Vellucci, 29/08/2012



Nessun commento:

Posta un commento