lunedì 20 agosto 2012

Elogio della normalità

Elogio della normalità,
la mia vecchia quotidianità.
Che non è banalità.

Elogio della normalità
un respiro a pieni polmoni
una passeggiata senza fatica
l'aperitivo con un'amica
programmare il domani
le mani che non dolgono.

Elogio della normalità
non averti più nella mia vita
come quando non ti conoscevo
come quando ti te non sapevo
come quando ignoravo l'amore
e l'errore cos'era?

Elogio della normalità
l'illusione di stare bene
la coscienza della precarietà
che è foglia attaccata ad un ramo
farfalla che vola su un prato
cristallo che cade nel vuoto.

Elogio della normalità
della sua straordinarietà.
Che non è banalità.

Barbara Vellucci, Formia, 20-08-2012

2 commenti: