venerdì 10 agosto 2012

Condividere la serenità con te

Oggi non ce l'ho fatta. Ti ho chiamato per raccontarti i miei due giorni di serenità. Perché avevo voglia di sentire quella voce che due anni fa mi fece innamorare, lei così unica, così profonda. Così rassicurante.
Volevo parlare con te per farti sapere tutte le cose belle che ho visto, per farti capire quanto io sia più tranquilla adesso e far giungere fino a te gli sforzi che sto compiendo per andare avanti.
E' dura sopportare la tua assenza nella mia quotidianità ma non riuscivo più a gestire il nostro rapporto. E adesso che ti ho sentito, e ti ho parlato, ho avuto la conferma di aver compiuto la scelta giusta. L'unica scelta che si poteva fare, visto come stavano precipitando gli eventi.
Mi manchi ma resto a debita distanza da te perché voglio il tuo bene.
Perché nel mio cuore c'è un lume di speranza che testardamente vuole restare acceso e ardere, incurante del vento che ogni tanto prova a spegnerlo.
Perché mi ostino a credere che fossimo le persone giuste al momento sbagliato. E io attendo che la vita allestisca il momento giusto per tornare in scena e goderci il trionfo.

6 commenti:

  1. Barbara, se puoi cerca di far durare il più possibile dentro di te la tranquillità, la serenità di cui parli. Coltivale come fossero rare piantine delicate. Perché ogni amore, che sia felice o meno, che ci faccia ridere o piangere, inevitabilmente ci lascia ogni giorno un po' più soli. Non dipende sempre da noi: il tempo si vendica regalandoci nuovi ricordi che non sempre fanno bene. Comunque ti auguro tutto il bene possibile.
    Ti abbraccio forte,
    amerigo

    RispondiElimina
  2. Caro Amerigo (stavolta ho scritto bene ^^) ho letto la tua bella email e presto ti scriverò. Grazie per ogni tua singola parola. Un abbraccio forte anche a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no "grazie" Barbara; sono io che ringrazio te. ho letto alcuni tuoi post (non tutti): fai venir voglia di ridere, piangere, coccolarti, prenderti a schiaffi, volerti un bene infinito. ti sembra poco? grazie di esserci. ti ammiro tanto, sai.
      amerigo

      Elimina
    2. E quando farei venire voglia di prendermi a schiaffi?!? Eh eh :-DDD

      Elimina
    3. ma no, volevo solo provocarti e vedere come reagivi... :) e giustamente dici che vuoi circondarti solo di persone positive. del resto le donne non si picchiano neanche con un fiore, no? con un tronco d'albero sì però! :))) tanti abbracci per te, altro che schiaffi Barbara; stavo giocando - non per le altre cose che ti ho detto, certo. am

      Elimina
    4. Ah ah!!! Mi sarebbe interessata molto la risposta :-)

      Elimina